Automazione e giochi d’acqua

Sistemi per l’automazione programmata delle fontane per realizzare giochi d’acqua e fontane danzanti

schema automazione fontana
Schema automazione di una fontana danzante con giochi d’acqua

Elettrovalvole azionamento rapido Fast-Act

Sono elettrovalvola appositamente realizzate per effettuare chiusure e aperture rapide in sequenze programmate, realizzate in robusto acciaio inox possono lavorare in modo continuativo e prolungato senza problemi di funzionamento, l’azionamento è attivato da un solenoide a basso assorbimento a 24V AC, totalmente stagno con un grado di protezione IP68.

elettrovalvola Fast-Act
Elettrovalvola Fast-Act per giochi d’acqua
elettrovalvola fat-act per fontane
Elettrovalvola per fontane danzanti

Elettrovalvole a membrana trascinata

elettrovalvola ottone
Elettrovalvola a membrana trascinata

In alternativa alle elettrovalvole Fast-Act sono disponibili elettrovalvole a membrana trascinata. Queste elettrovalvole realizzano aperture e chiusure rapide, a differenza delle normali elettrovalvole, il solenoide agisce direttamente sulla membrana ed è posto centralmente sulla valvola. Questo tipo di elettrovalvola richiede un solenoide con un assorbimento notevolmente superiore di corrente in quanto è ad azionamento diretto e muove direttamente la membrana della valvola.

Programmatori

Per realizzare delle fontane danzanti, o dei semplici giochi d’acqua, dobbiamo elaborare delle vere coreografie che possono essere semplici o anche molto complesse a seconda della fontana che vogliamo a realizzare.

Per creare una serie di giochi d’acqua e di luci che si alternano in una sequenza programmata, abbiamo bisogno di un programmatore che ci permetta di realizzare in modo semplice delle coreografie e che possa dialogare con delle interfacce. Senza andare a cercare soluzioni realizzate su misura da un team di esperti, la soluzione la troviamo nel mondo dello spettacolo dove per le coreografie e gli spettacoli è largamente utilizzato il protocollo DMX.

Che cosa è e come funziona il protocollo DMX?

Questa è una bella domanda e vi invito ad approfondire l’argomento facendo una ricerca su internet.

Se invece vi accontentate di una spiegazione semplicistica ve la do io.

Il protocollo DMX512 nasce da una necessità del mondo dello spettacolo, quella di ridurre la quantità di cavi necessari per gestire tutte le apparecchiature, tramite una sola console/mixer di regia.

Il sistema DMX permette di gestire fino a 512 dispositivi collegati tra di loro, tramite un segnale digitale codificato, che viaggia tramite un unico cavo a 3 fili.

I dispositivi DMX collegati alla console devono essere indirizzati, cioè gli va assegnato un indirizzo da 1 a 512, in questo modo possiamo gestire un gran numero di apparecchi in un modo semplice attraverso un controller.

Per esempio, tramite la mia console potrò dire all’apparecchio con indirizzo 8 e 14 di accendersi e contemporaneamente all’apparecchio 1, 2, 3 e 11 di spegnersi, inoltre agli apparecchi collegati posso assegnare un valore variabile da 0 a 255, questo significa che per esempio all’apparecchio con indirizzo 8 assegno un valore 20 e all’apparecchio 14 assegno un valore 255. In base all’apparecchio collegato questi valori possono corrispondere a una intensità luminosa, piuttosto che a una velocità di rotazione, un colore, un brano musicale, o altro.

consol DMX
Controller DMX

Cosa possiamo gestire tramite un sistema DMX per la nostra fontana?

Tramite un sistema DMX possiamo gestire,

  • Elettrovalvole Fast-Act
  • Inverter per modulare la velocità delle pompe
  • Attuatori pneumatici
  • Luci RGB
  • Brani musicali compresi, volume della musica e sfumatura dei brani

Gestire le pompe tramite Inverter

Un sistema semplice e molto affidabile per realizzare dei giochi d’acqua è quello di utilizzare degli inverter per modulare la velocità di rotazione delle pompe. Un inverter è un modulatore di frequenza, permette di modulare la frequenza della corrente di rete, che in Italia è di 50 Hz, e variarla a piacimento da 0 fino a 60 Hz. La frequenza fa variare la velocità di rotazione della pompa e ci permette di realizzare bellissimi qiochi d’acqua e coreografie spettacolari.

inverter agile
Inverter per fontane danzanti

Una delle più importanti aziende di componenti e apparecchiature per fontane, la tedesca Oase, propone una gamma di pompe a immersione con inverter a bordo, da posizionare direttamente sotto l’ugello della fontana. Queste pompe si collegano direttamente al sistema DMX.

oase varionaut
Pompe Oase Varionaut

Il PLC controlla tutto l’impianto

Alla base della gestione di tutto l’impianto della fontana abbiamo il PLC che è l’acronimo di Programmable Logic Controller. Questo stupendo apparecchietto, dal costo contenuto, facilita la gestione di tutti i dispositivi elettrici del nostro impianto, il suo nome che significa “relè programmabile” non esprime bene tutte le sue potenzialità.

plc logo simens
Plc Logo Simens

Il PLC, può essere programmato secondo la nostre esigenze, per gestire dei relè in uscita in funzione degli input che riceve in ingresso. Questi input possono essere digitali o analogici, contatti on/off (1-0), dei segnali in corrente o in tensione, dei treni di impulsi, provenienti da sonde o altri dispositivi.

In base alla programmazione che abbiamo inserito, il PLC elabora gli input e in risposta attiva o disattiva i suoi relè che sono collegati alle diverse apparecchiature della fontana. Al suo interno inoltre, il PLC ha un certo numero di orologi programmabili che ci permettono di impostare gli orari di funzionamento della fontana e delle luci, questi possono essere programmati su un calendario settimanale o annuale e hanno la funzione astronomica.